Il centro per il riutilizzo di Manchester – The Earthbound Report

Il più grande centro di riutilizzo e riparazione della Gran Bretagna ha appena festeggiato il suo primo compleanno. Nel suo primo anno di attività, Renew Hub di Manchester ha rinnovato e venduto 50.000 articoli, tra cui 953 biciclette, quasi duemila articoli elettrici e seimila mobili. In totale, questo ha dirottato oltre 500 tonnellate dalle discariche, svolgendo un ruolo importante nella creazione di un’economia circolare locale.

Gli elementi per un potenziale riutilizzo vengono identificati presso le discariche del comune e reindirizzati al Renew Hub, dove le persone possono anche donare le cose direttamente. Vengono poi smistati in un grande magazzino. Diverse officine di ristrutturazione operano in loco con contenitori recuperati. Riparano le cose per una seconda vita e le vendono attraverso un negozio online o uno dei tre negozi Renew. Ecco un video introduttivo all’hub:

Ci sono molteplici vantaggi per uno schema come questo. Prima di tutto, tiene le cose utili fuori dal flusso dei rifiuti, riducendo gli sprechi. Semplifica lo smaltimento di cose indesiderate che altri potrebbero utilizzare e ottengono il vantaggio di mobili, biciclette, ecc. di seconda mano di buon valore.

L’hub ha creato 20 posti di lavoro in riparazione e i workshop in loco offrono opportunità di formazione e apprendistato, tra cui un ente di beneficenza locale che impedisce la recidiva attraverso il supporto e l’occupazione. La struttura svolgerà anche un ruolo costante nella sensibilizzazione al riutilizzo nella città. La fase successiva del progetto consiste nel creare spazi comunitari e educativi all’interno del magazzino, in modo che possa ospitare visite alle scuole e altri eventi.

The Reuse Hub funziona come un’impresa senza scopo di lucro, supportando enti di beneficenza locali attraverso profitti raccolti o direttamente. Mobili e articoli per la casa dell’hub sono utilizzati da enti di beneficenza per l’edilizia abitativa e per i senzatetto.

Potremmo eseguire uno schema simile a Luton? O nella tua città? Assolutamente.

Ecwid by Lightspeed

Incinerator for governmental organizations, non-profit organizations, international contractors, logistics organizations, military, pet cremation business owners, etc. including war zone like Iraq, Afghanistan, Somalia, South Sudan.

Potrebbe non essere sulla stessa scala di un hub che serve la Greater Manchester, ma il modello è replicabile. C’è anche spazio per la flessibilità. L’hub di Manchester è stato appaltato a un’azienda di rifiuti chiamata Suez, con circa 320.000 sterline all’anno generate per la comunità locale. I comuni potrebbero scegliere di gestire la struttura da soli o potrebbe essere gestita con le imprese locali. Il centro commerciale Retuna in Svezia, che è un progetto simile, supporta una varietà di piccole aziende di upcycling.

Su e giù per il paese, gli oggetti perfettamente riutilizzabili vengono gettati ogni giorno nelle discariche comunali. Ci sono molteplici vantaggi per i progetti che intervengono nel flusso di rifiuti e catturano le cose per il riutilizzo.

Source link

Categories:

Recent Posts

Ecwid by Lightspeed